de fr it

vonSchenkon

Fam. della bassa nobiltà documentata tra il 1236 e il 1436, la cui fortezza era situata a S., sopra il lago di Sempach e la strada principale. I signori von S. furono ministeriali dei Frohburg, dei von Wolhusen e dei de Neuchâtel-Nidau, oltre che vassalli, funzionari locali e beneficiari di pegni degli Asburgo. Una linea della fam. si insediò nel 1272 a Bienne, dove ottenne la comborghesia. Un altro ramo dei von S. entrò apparentemente al servizio dei baroni d'Asuel (ted.: von Hasenburg) nella loro signoria di Willisau; un suo esponente menz. tra il 1305 e il 1349 si fece chiamare von Hasenburg. Nel XIV sec., anche il ramo originario dei von S. intrattenne contatti con i baroni d'Asuel, da cui ottenne in feudo la fortezza di Hasenburg. Furono imparentati con le fam. Biederthan, Bärenstoss e von Liebegg, e probabilmente anche con la nobiltà giurassiana. La fortezza di S. passò per via matrimoniale a una linea dei signori von Büttikon. Heinrich (menz. 1340-84) fu scoltetto di Bremgarten (AG, 1384), suo figlio Konrad (menz. 1396-99) scoltetto di Liestal; l'altro figlio Werner, prevosto-amministratore di Beromünster (1426-34), deceduto nel 1436, fu l'ultimo membro conosciuto della fam.

Riferimenti bibliografici

  • H. A. Segesser von Brunegg, «Schenkon», in Gfr., 82, 1927, 104-126
  • A. Bickel, Willisau, 1, 1982, 163-167