de fr it

deMontGR

Fam. grigionese di Vella. Vassalli del vescovo di Coira, i de M. furono proprietari del castello e della signoria di Löwenberg a Schluein (1481/89-1551 e di nuovo dal 1595). Fino al 1793 la fam. contò 15 pres. della Lega Grigia, alcuni titolari di cariche pubbliche nei Paesi soggetti (Valtellina, Chiavenna e Bormio), ufficiali al servizio della Francia, diversi dignitari del capitolo cattedrale e, con Ulrich (->), il primo principe vescovo di Coira (1661-92) originario della Lega Grigia. Dal 1670 furono siniscalchi del principato vescovile di Coira.

Targa commemorativa per Johann de Mont, "maresciallo al servizio del re di Francia, cavaliere dell'ordine di S. Michele e capitano della compagnia delle Guardie svizzere, richiamato a Dio il 5.5.1635" (Museo nazionale svizzero).
Targa commemorativa per Johann de Mont, "maresciallo al servizio del re di Francia, cavaliere dell'ordine di S. Michele e capitano della compagnia delle Guardie svizzere, richiamato a Dio il 5.5.1635" (Museo nazionale svizzero). […]

Nel 1308 è menz. un Burkhard a Sumvitg e negli anni 1354-84 un Ulrich, cavaliere, a Coira. Non è certo che vi fossero legami di parentela con Heinrich, attestato a Vella dal 1372; Burkhard (menz. nel 1408-39), Rudolf (cit. nel 1408-26) e Wilhelm (attestato nel 1408-35), suoi figli, diedero origine a tre rami della fam. Nel XV e XVI sec. i de M. si distinsero in ambito politico come pres. della Lega Grigia e diplomatici con Gilli (->), il cui figlio Michael fu cancelliere (1502-24) e borgomastro di Coira (1521 e 1523), con i fratelli Gallus (->) e Hans (->) e, all'inizio del XVII sec., con Luzius (->). Ferdinand, figlio di Gallus, fu preposito del capitolo cattedrale di Coira (1597-1607). Gallus (->) fece carriera militare al servizio della Spagna e divenne poi Landamano della Lumnezia, pres. della Lega Grigia e titolare di diverse cariche nei Paesi soggetti. Al servizio della Francia, Hans, cavaliere, fu comandante della compagnia della Guardia sviz. che portava il suo nome e tenente colonnello nel reggimento Schauenstein (1620-35). Suo fratello Melchior (1661), barone di Löwenberg, servì quale capitano nello stesso reggimento (1642-58), come il suo omonimo abiatico (->). Nel XVIII sec. molti de M., fra cui Peter Anton (->), furono al servizio della Francia. Dopo la battaglia di Austerlitz Joseph Laurent (->) fu nominato generale di divisione franc. Nel XIX sec. i de M. persero la loro influenza politica e militare.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso ASGR
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 3, 284-290
  • HS, 1/1, 499, 542, 556, 566
  • A. Maissen, Die Landrichter des Grauen Bundes, 1424-1799, 1990
  • Collenberg, Amtsleute, 112
Link
Altri link
e-LIR