de fr it

vonPhiesel

Fam. grigionese di cavalieri attestata dal XIII al XV sec., che prese il nome dalla frazione di Peisel (com. Disentis/Mustér), dove risiedeva in una fortezza o in una curtis. Ministeriali o vassalli liberi, i von P., cit. la prima volta con i fratelli Berthold, Gottfried e Rudolf (1237), erano strettamente legati al convento di Disentis. Nel 1278 Gottfried entrò tuttavia in conflitto con l'abate, insieme a Walter von Vaz, ai fratelli von Grünenfels e ai signori von Pontaningen. Gottfried (menz. dal 1335) fu Ammann di Coira nel 1347, 1349 e 1359. Nel 1347 fece da garante per il vescovo Ulrich Ribi nei confronti del margravio Ludwig von Brandenburg. Nel 1371 un altro Gottfried fu avogadro della Cadi, carica che assunse forse in qualità di luogotenente balivale dei conti von Werdenberg o in quanto già rappresentante della comunità di valle. L'ultimo esponente della fam. attestato è Janal Gottfried, che nel 1438 fu assessore presso il tribunale arbitrale dell'abate di Disentis.

Riferimenti bibliografici

  • O. P. Clavadetscher, W. Meyer, Das Burgenbuch von Graubünden, 1984, 346
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Variante/i
von Peisel