de fr it

vonHegi

Il castello di Hegi visto da est. Disegno a penna acquerellato di Johann Ulrich Schellenberg, 1750 ca. (Kunst Museum Winterthur) © Istituto svizzero di studi d'arte, Zurigo, Jean-Pierre Kuhn.
Il castello di Hegi visto da est. Disegno a penna acquerellato di Johann Ulrich Schellenberg, 1750 ca. (Kunst Museum Winterthur) © Istituto svizzero di studi d'arte, Zurigo, Jean-Pierre Kuhn. […]

Fam. di nobili e cavalieri del XIII-XV sec. di H. presso Winterthur, proprietaria della fortezza omonima ricevuta in feudo dal vescovo di Costanza. Lo stemma, il nome e il rapporto con il vescovo fanno presumere che la fam. discenda dai siniscalchi di Hugelshofen. Il primo esponente noto della fam. fu Wetzel, menz. nel 1225 in merito al passaggio della sua curtis vescovile di Seen (presso Winterthur) al convento di Rüti. Rekko (cit. nel 1241-62) figura nella cerchia dei conti von Kyburg. Con la scomparsa di questa casata (1263), si rinsaldarono i rapporti con il vescovo, come dimostra la posizione di Wetzel (menz. nel 1272-1304), attestato come suo vassallo nel 1287. Nel 1285 Hugo fu maior di Wiesendangen, una carica che in seguito divenne ereditaria insieme al baliaggio della curtis di Buch (beni dotali del convento di Petershausen presso Costanza). Dalla fine del XIII sec. al 1334 la genealogia della fam. non è chiara; probabilmente il matrimonio di una delle sorelle di Wetzel con Peter von Schlatt perpetuò il casato. Hug (attestato nel 1334-52) fu scoltetto di Winterthur (1342-43). La fam. raggiunse il periodo di massimo splendore con Wetzel (1348-1409), che ottenne numerosi pegni e feudi austriaci, fra cui il baliaggio di Gundetswil presso Oberwinterthur (1404) insieme alla corte (Kelnhof) e a diversi beni e decime. Wetzel possedette inoltre vari feudi del convento di Reichenau, che in parte cedette in pegno alla moglie Agnes von Helmsdorf quale garanzia dei beni dotali (Morgengabe); fra questi beni vi era anche la fortezza di Alt-Salenstein sulle rive del lago inferiore (Untersee), da allora dimora dei due coniugi. Wetzel, che nel 1407 aveva concluso un patto di comborghesia con la città di Winterthur, fu in conflitto con quest'ultima fino al 1409 (assieme al figlio Hug) a causa della fortezza di H. Hugo (->), ultimo esponente conosciuto della fam., nel 1460 cedette tutti i suoi feudi austriaci al genero Jakob von Hohenlandenberg (von Landenberg), marito di sua figlia Barbara. Dopo la morte di Jakob (1489), la fortezza e la signoria di H. passarono al figlio Ulrich von Hohenlandenberg.

Riferimenti bibliografici

  • GHS, 4, 111-123
  • P. Niederhäuser, J. Rohner (a cura di), Hegi, 2001