de fr it

vonLittau

Fam. di cavalieri lucernesi (dal XII all'inizio del XV sec.), funzionari del convento di Murbach-Lucerna, attestati la prima volta negli anni 1178-99 con i fratelli Heinrich e Notker. I von L. detenevano beni allodiali e feudi a Lucerna, nei dintorni di L. e nell'Eigental. Furono in seguito balivi, maior e cellari a L. e Horw, mentre nel XIV sec. furono per un certo periodo anche maior a Malters. La genealogia è accertata per cinque generazioni a partire da Walter, menz. dal 1213 fino al 1265. La fam. era imparentata con i baroni von Ringgenberg e von Rüssegg, con le fam. di cavalieri von Ruoda e von Reinach e con i ministeriali von Meggen, Truttmann e Wisso. Dalla metà del XIII sec. i von L. assunsero posizioni di rilievo: dal 1265 Nögger compare spesso a Lucerna come arbitro e testimone. Suo figlio Jakob (menz. dal 1296 al 1354) fu Ammann di Lucerna nel 1344 e Ortolf (menz. dal 1318 al 1366), figlio di Jakob, fu scoltetto di Lucerna nel 1334. Questi ultimi, membri autorevoli del Consiglio cittadino, sottoscrissero le lettere giurate di Lucerna del 1328 e del 1330. A partire dal 1350 ca. i beni della fam. furono frazionati e in gran parte venduti. L'ultimo esponente accertato dei von L. in linea maschile fu Walter (1406), canonico di Rheinfelden, menz. per la prima volta nel 1370.

Riferimenti bibliografici

  • H. Dommann, F. Glauser, Litowo, Littau, 1979, 34-45, 75-79 (con tav. genealogica)