de fr it

vonWolfenschiessen

Influente fam. nidvaldese di origine ignota, probabilmente contadina. Dalla fine del XIII sec. i due rami principali della fam. portarono i soprannomi Amstein e Ammann von W. Nel XIII sec. alcuni membri della fam. possedevano feudi nobili delle abbazie di Murbach-Lucerna ed Engelberg e dei conti von Frohburg; dei von W. figurano spesso nella cerchia di questi ultimi (come testimoni), senza tuttavia venir espressamente indicati come cavalieri. Dopo la metà del XIII sec. la fam. è menz. nelle fonti con Eglolf e i suoi figli Berchtold, Heinrich, Burkard, Arnold ed Eglolf. Tra il 1267 e il 1280 Walter (->) e Konrad, figli di Berchtold, sono spesso cit. in affari concernenti l'abbazia di Engelberg, di cui Walter fu minister (amministratore, ted. Ammann) dal 1275. Anche Johann (->), figlio di Walter, si chiamò Ammann von W. così come suo figlio Ulrich (->), cit. dal 1334 agli anni 1370-80, che ricoprì più volte la carica di Landamano e che nel 1357 si definì esplicitamente amministratore (Amtmann) dell'abbazia di Engelberg. Nel XV sec. il ramo degli Ammann perse la propria posizione sociale, si impoverì e in seguito ricoprì solo sporadicamente cariche pubbliche. Si estinse all'inizio del XVII sec.

Il ramo degli Amstein risale al già menz. Heinrich. All'inizio del XIV sec. suo figlio Werner si stabilì nella valle dell'Hasli, mente l'altro figlio, Konrad, acquisì una certa influenza nella valle d'Orsera. Gli Amstein scompaiono in seguito dai documenti per alcuni decenni; per questo non è possibile stabilire i legami genealogici con i cugini Wilhelm (->) e Ulrich (->), a più riprese Landamani di Nidvaldo. Nel XIV sec. esponenti di questa linea vivevano del commercio di bestiame, della pesca e concedendo crediti. Acquisirono precocemente delle proprietà fondiarie nell'Oberland bernese. Grazie alla caduta dei signori von Hunwil e dei loro sostenitori (1382), gli Amstein entrarono rapidamente a far parte dell'élite nidvaldese. In seguito presero il posto dei von Hunwil sia sul piano politico che economico, grazie al loro patrimonio fondiario. Alla fine del XIV sec. gli Amstein risiedevano a Stans. La fam. raggiunse il suo apice economico, sociale e politico con Arnold, menz. dal 1410 (->), figlio di Wilhelm. Un graduale declino prese avvio con Heinrich, figlio di Arnold. Tutti i rami degli Amstein, compresi tra gli altri anche quelli di Buochs, Ennetbürgen e Alpnach (Johann Amstein), si estinsero nel XV e XVI sec.

Riferimenti bibliografici

  • R. Durrer, Die Einheit Unterwaldens, 1910, 89-91
  • T. Graf, «Die Ritter von Wolfenschiessen», in BGN, 28, 1963, 30-41
  • MAS Untervaldo, 19712, 688-690, 1056-1061
  • D. Rogger, Obwaldner Landwirtschaft im Spätmittelalter, 1989, 125-136
  • R. Sablonier, «Innerschweizer Gesellschaft im 14. Jahrhundert», in Innerschweiz und frühe Eidgenossenschaft, 2, 1990, 9-233, spec. 31, 34-36, 38, 52, 54, 159, 162, 199, 221