de fr it

Kuchimeister

Fam. cittadina di San Gallo. Non è chiaro se Bertold Cocus, documentato nel 1222 e nel 1228, fosse membro di questo casato. Christian compare ripetutamente tra i testimoni non nobili dell'abate di San Gallo (dal 1252 al 1268), così come in seguito i suoi figli Johannes (dal 1268 al 1279) e Rudolf (dal 1275 al 1286). I K. raggiunsero l'apice della loro influenza nella prima metà del XIV sec. Rudolf fu Ammann (rappresentante dell'abate di San Gallo) di Appenzello (1296). Suo fratello Konrad ricoprì la stessa funzione a Hundwil; inoltre fu Ammann di San Gallo (1297-99, 1307/08) e diresse i lavori di ricostruzione dell'abbazia di San Gallo, distrutta dalle fiamme nel 1314. L'esponente più noto della fam. è il cronista Christian (->). I K. risultano attestati fino all'inizio del XVI sec. come cittadini di San Gallo e Appenzello; infine la loro presenza è documentata anche a Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • W. Merz, F. Hegi (a cura di), Die Wappenrolle von Zürich, 1930, 155 sg.