de fr it

d'Aigle

Fam. di ministeriali del vescovo di Sion. Primo esponente noto è Guillaume, attestato nel 1138/50 (de Al[l]lio). Borcard, vassallo del conte di Savoia, e Manfred, testimone del vescovo di Sion, entrambi menz. in un documento del 1179, erano probabilmente suoi figli. I due diedero origine a nuovi rami della fam. I discendenti di Borcard restarono al servizio sabaudo come visdomini di Aigle; ultimo membro di questo ramo attestato nella regione è Hugonnet (1354). Quale discendente di Manfred è menz. Rodolphe, che dal 1212 al 1227 fu sagrestano del capitolo cattedrale di Sion. A questo ramo della fam. appartennero dal 1227 il siniscalcato del vescovo di Sion e, dal 1303, i visdominati di Sion, Sierre, Raron, Visp e Naters. Dopo la morte di Pierre - che aveva sposato Catherine de Pontverre e Jeanne de Blonay - nel 1343 queste cariche passarono ai Chevron-Villette tramite sua figlia, Amphelisie.

Riferimenti bibliografici

  • J.-E. Tamini, Essai de monographie de Sierre, 1930, 20-24
  • Walliser Wappenbuch, 1946, 3