de fr it

d'Allinges

Fam. signorile dello Chablais, attestata dall'XI sec., che deriva il suo nome dalla località di A. presso Thonon (F). Girard d'A. è cit. fra i principes Chablasii in un atto del 1094 in favore dell'abbazia di Aulps. Signori di Coudrée in Savoia fin dal XIII sec., estesero presto la loro area d'influenza sia verso ovest, nel Genevois, sia verso est, nel Vallese; furono inoltre proprietari di beni a Rumilly (F). Un ramo della fam. si stabilì nel XIII sec. a Ginevra, dove rimase fin dopo la Riforma; Guillaume fu governatore del castello della Isle dal 1278 al 1282, Rodolphe ottenne la cittadinanza nel 1439. Nel Vallese gli A. si stabilirono spec. nella valle di Entremont, fra Orsières e Liddes, di cui erano visdomini; la presenza della fam. è pure attestata a Visp. Numerosi esponenti del ramo vallesano furono canonici del capitolo della cattedrale di Sion e abati di Saint-Maurice. Grandi signori fondiari, ministeriali dei conti e poi dei duchi di Savoia e membri della cerchia di corte, grazie a legami matrimoniali gli A. acquisirono temporaneamente beni territoriali nel Paese di Vaud: la cosignoria di Saint-Martin-du-Chêne presso Yverdon (1447-1515), nonché le signorie di Colombier (1535-1625), Vuillerens e Romanel-sur Morges (1535-1654). Il ramo ginevrino si estinse con Isaac nel 1654, quello savoiardo nel 1840. Un'altra fam., omonima e originaria della medesima località, che aveva ottenuto la cittadinanza di Rolle, si estinse verso il 1550.

Riferimenti bibliografici

  • D. L. Galbreath, Armorial vaudois, 1, 1934, 6 sg. (riprod. anast. 1977)
  • Walliser Wappenbuch, 1946, 6 sg.
  • E.-L. Dumont, Armorial genevois, 1961, 9
  • M. Constant, L'établissement de la Maison de Savoie au sud du Léman, 1972