de fr it

deChexbres

Fam. della piccola nobiltà vodese. Ministeriali del vescovo di Losanna, i C. detenevano la giurisdizione (mairie) di C., i cui diritti si estendevano a tutta la parrocchia di Saint-Saphorin (Lavaux). Attestati sin dall'episcopato di Guy (1134-43), i maior di C. si distinsero dagli altri ministeriali della regione e formarono una piccola dinastia: Pierre, Raymond, Bouchard e Anselme, che si succedettero dal secondo terzo del XII alla metà del XIII sec., detennero feudi e portarono i titoli di cavaliere e signore; due loro figli divennero inoltre monaci a Hauterive (FR). Dopo il 1249 i loro diritti passarono a Hugues, signore di Palézieux, che aveva sposato Jacobette, figlia del maior Anselme. Dopo il tracollo finanziario dei de Palézieux, la giurisdizione fu riacquistata dai vescovi di Losanna tra il 1294 e il 1303.

Riferimenti bibliografici

  • J. Gumy, Regeste de l'abbaye de Hauterive de l'ordre des Cîteaux, 1923, 855
  • G. Castelnuovo, L'aristocrazia del Vaud fino alla conquista sabauda, 1990, 309
  • J.-D. Morerod, Genèse d'une principauté épiscopale, 2000