de fr it

Defferraz

Defferraz de Forel

Fam. di cavalieri del XIII-XV sec., con beni nei pressi di Grandcour e Forel (FR), dalla seconda metà del XIV sec. cosignori di Font. Dapprima al seguito dei signori d'Estavayer, dal 1267 i D. sono attestati anche come vassalli dei signori de Montagny. Dalla metà del XIV sec. la fam. risiedette a Estavayer-le-Lac. Un ramo si stabilì nella località friburghese di Montagny, dove nel XV sec. Jacques fu castellano al servizio dei Savoia. I primi esponenti menz. sono Pierre nel 1224-26 e Bourcard nel 1226. Ulric, cavaliere, fu vassallo di Guillaume I de Montagny (1267). I successivi esponenti menz. sono Guillaume (prima dell'aprile 1323), cavaliere, e i suoi due figli, Raymond (attestato dal 1315 al 1323) e Perrod (cit. dal 1315 al 1327, prima del 20.4.1348). Henri (attestato nel 1328), cavaliere, fu il padre di Jacques (prima del 29.8.1342), il primo esponente della fam. a utilizzare il nome de Forel. Sono attestati come figli di quest'ultimo Johannod (prima del 12.5.1374), Girard (menz. dal 1342 al 1360), che nel 1360 donò i propri beni all'ospedale di Estavayer, Guillaume (prima del 27.6.1365), Nicod (cit. dal 1342 al 1407), marito di Isabelle de Vuippens, ed Henri (1342). Il figlio di Girard, Jean I (1365-1417), attraverso il suo matrimonio con Françoise de Font acquisì la cosignoria di Font; dall'unione nacquero Jean (attestato dal 1404 al 1419) e Jacques (1429-1451 ca.), castellano di Montagny (1435-44), marito di Marguerite Seneveis e, in seconde nozze, di Perronette de Chastel. Dal primo matrimonio nacquero Jacques (attestato nel 1451), che sposò Catherine de Mont, e Françoise, che nel 1499 cedette la sua parte della cosignoria di Font. Con Claude, attestato nel 1451 come figlio minorenne di Jacques, il ramo principale si estinse. Nicod fu capostipite del secondo ramo, che si estinse però dopo una sola generazione con Jean (cit. dal 1398 al 1429). Durante il XIV e il XV sec. risiedettero a Estavayer e a Montagny varie persone di nome Defferra, che non sono però legate alla stirpe dei D.

Riferimenti bibliografici

  • GHS, 2, 65-70 (con albero genealogico)
  • S. Jäggi, Die Herrschaft Montagny, 1989, 85 sg.