de fr it

deDonneloye

Fam. di cavalieri e di donzelli del Paese di Vaud che possedeva il villaggio di D. e una parte di quello di Prahins. I suoi primi rappresentanti noti sono Ponce (menz. dal 1142 al 1157) e Guy (cit. nel 1142). Humbert (attestato dal 1224 al 1237), cavaliere, sembra essere stato molto vicino a Rodolphe de Gruyère. Pierre (menz. dal 1230 al 1240) fu chierico a Losanna. Othonin (tra il 1380 e il 1386), marito di Isabelle de Glâne, ereditò da uno zio il visdominato di Moudon. Ebbe unicamente un figlio, Humbert, monaco a Lutry, ultimo discendente maschile del casato, e una figlia, Marguerite, che trasmise i suoi beni a suo marito, Edouard Provan(n)a. Tra i donzelli di D. e alcuni notai omonimi di Losanna non è noto alcun legame. Allo stato attuale delle ricerche si può escludere che i de D. siano stati un ramo della fam. de Goumoëns, anch'essa proprietaria di beni e di diritti a D.

Riferimenti bibliografici

  • C. Gilliard, «Les vidomnes de Moudon», in RHV, 1923, 115-120, 138-141