de fr it

BennoAmmann

14.6.1904 Gersau, 14.3.1986 Roma, cattolico, di Küssnacht (SZ). Figlio di Gottfried Ammann, insegnante di scuola secondaria, e di Anna nata Camenzind. Celibe. Studiò composizione a Lipsia (con Sigfrid Karg-Elert e Hermann Reutter) e a Parigi (con Arthur Honegger, Darius Milhaud, Albert Roussel), poi si perfezionò frequentando regolarmente i corsi estivi di Darmstadt consacrati alla musica contemporanea e alla composizione. Ripetitore e direttore di coro presso lo Stadttheater di Basilea (1936-1939) e l'Opera di Roma (1939-1941), in seguito si dedicò esclusivamente alla musica elettronica, lavorando in studi di Roma, Utrecht, Gand, Varsavia e New York. Dalle severe composizioni sacre passò a scrivere musica da camera e per orchestra, poi pezzi sperimentali e musica elettronica ludico-scherzosa. Autore di composizioni drammatiche (balletti, musica teatrale) e dell'opera Mani sulla città (1986), lasciò inoltre varie traduzioni operistiche (Giuseppe Verdi, François Adrien Boieldieu, Etienne-Nicolas Méhul).

Riferimenti bibliografici

  • Universitätsbibliothek Basel, Basilea, Musikhandschriften von Benno Ammann; Nachlass Benno Ammann (1904-1986).
  • «Benno Ammann», in: Schweizer Komponisten. Bericht und Bekenntnis, 1955, pp. 34-38 (Musik der Zeit, 10).
  • Neue Zürcher Zeitung, 19.3.1986 (necrologio).
Completato dalla redazione
  • Schenker, Andreas: «Benno Ammann. Senior und kein bisschen konventionell», in: Spoerri, Bruno (a cura di): Musik aus dem Nichts. Die Geschichte der elektroakustischen Musik in der Schweiz, 2010, pp. 44-48.
  • Schenker, Andreas: Benno Ammann, 1904-1986. Liste des œuvres, 2015.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.6.1904 ✝︎ 14.3.1986

Suggerimento di citazione

Thomas Gartmann: "Ammann, Benno", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.11.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/020529/2010-11-03/, consultato il 28.05.2022.