de fr it

Manfredo LupoBarbarino

Cit. nel XVI sec. Compositore it., nato probabilmente a Correggio (Emilia Romagna, I). Nel 1557 risultava cantor a Locarno. L'anno successivo fu a Basilea, dove pubblicò le Symphoniae seu insigniores aliquot ac dulcisonae quinque vocum Melodiae (1558), su testi tratti dall'Helvetiae Descriptio del Glareano, dedicate ai 13 cant. che allora costituivano la Conf., con l'aggiunta di due mottetti dedicati a Lugano e a Locarno (In honorem Lucani, In honorem Locarni), su testo di Cristoforo Torricelli. Nel 1560 pubblicò ad Augusta (D) le Cantiones sacrae, a quattro voci. Nel periodo 1561-63 fu attivo a San Gallo, nella cui abbazia sono conservate 204 sue composizioni a quattro voci per l'intero anno ecclesiastico, raccolte in due grandi codici pergamenacei.

Riferimenti bibliografici

  • E. Motta, «Un musicista, da Correggio, in Locarno nel secolo XVI», in BSSI, 1892, 39 sg.
  • F. Ghilardotti, «Manfredus Barbarinus Lupus, "Cantor" in Locarno», in Schweizerische Musikzeitung, 119, 1979, 125-127