de fr it

WillyBurkhard

17.4.1900 Evilard, 18.6.1955 Zurigo, rif., di Schwarzhäusern. Figlio di Wilhelm, incisore. Marie-Louise Schmalz, figlia di Ernst. Dopo la scuola magistrale di Muristalden a Berna, studiò teoria musicale, composizione e pianoforte ai Conservatori di Berna, Lipsia, Monaco e Parigi. Fu allievo di Sigfrid Karg-Elert, Walter Courvoisier e Max d'Ollone. Fu insegnante, dapprima privato (dal 1924), poi al Conservatorio di Berna (dal 1928). Gravi malattie polmonari lo costrinsero a soggiorni di cura a Montana e Davos dal 1933 al 1934 e dal 1937 al 1942. Nel 1942 fu chiamato a insegnare teoria musicale e composizione al Conservatorio di Zurigo, dove lavorò con successo fino alla morte. Tra i suoi allievi più importanti vanno menz. Klaus Huber, Rudolf Kelterborn, Ernst Pfiffner, Armin Schibler e Ernst Widmer. L'aspetto più significativo della sua opera, di valenza nazionale e intern., fu senz'altro la musica vocale, spec. a partire da testi biblici; si ricordano gli oratori Das Gesicht Jesajas (su testi biblici, 1933-35) e Das Jahr (1940-41), una messa (1951) e l'opera tratta da Jeremias Gotthelf Die Schwarze Spinne (1948). Nel 1964, a nove anni dalla sua morte, fu fondata la Soc. Willy Burkhard, cui si deve la pubblicazione di un elenco completo delle opere di B., e che contribuisce alla diffusione delle sue musiche attraverso testi e dischi.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Fondazione Paul Sacher, Basilea
  • W. Burkhard, [1978-1986], (elenco delle op.)
  • E. Jaeckle, E. Stäuble (a cura di), Grosse Schweizer und Schweizerinnen, 1990, 715-720
  • RISM
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.4.1900 ✝︎ 18.6.1955

Suggerimento di citazione

Kurt von Fischer: "Burkhard, Willy", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.01.2018(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/020555/2018-01-11/, consultato il 09.12.2022.