de fr it

deJoux

Fam. nobile, menz. dalla fine dell'XI sec., il cui nome trae origine dal castello di J., situato nei dintorni di Pontarlier. La fam. deteneva una posizione strategica tra il Paese di Vaud e la Franca Contea. Dal 1060 al 1130 Amaudry I, Landry e Amaudry II furono spesso in conflitto con il priorato di Romainmôtier. Nel Paese di Vaud i de J. furono signori di Bavois, Corcelles-sur-Chavornay e Suchy. Durante il XIII sec., di fronte alle ambizioni territoriali dei de Chalon e dei Savoia, sfruttarono abilmente la loro posizione sulla frontiera, offrendo a caro prezzo l'appoggio alle due parti. Strinsero legami matrimoniali con le fam. d'Estavayer, de La Sarraz e de Blonay, che rilevarono le signorie dei de J. dopo la morte di Henri III (1326).

Riferimenti bibliografici

  • J.-L. d'Estavayer, Histoire généalogique de la maison de Joux, 1843
  • B. Andenmatten, «La Maison de Savoie et l'aristocratie vaudoise au XIIIe siècle», in Savoie et région alpine, 1994, 85-96
  • A. Pahud (a cura di), Le cartulaire de Romainmôtier (XIIe siècle), 1998, 49-52, 134-147