de fr it

Treytorrens

Fam. cittadina di Yverdon, Estavayer, Payerne, Moudon, Cudrefin e Berna, detentrice di diverse signorie nel Paese di Vaud, i cui primi esponenti furono Uldriod e Renaud (menz. 1160). Alla fine del XIII sec. il casato si ramificò con un secondo Uldriod (1300 ca.) e con suo fratello Pierre, il cui abiatico, Cuénet, riacquistò la signoria di T. nel 1366, dopo che questa era passata ai de Bonvillars. François, abiatico di François (->), discendente dal ramo di Estavayer che si estinse con lui, vendette la signoria a Pierre Morel di Friburgo nel 1543. Mermod, abiatico di Uldriod, notaio a Yverdon (1338 ca.), fondò il ramo di questa località. Ad esso appartennero Henri, balivo (gouverneur) che nel 1536 difese la città contro i Bernesi, e gli abiatici di quest'ultimo, Albert (->) e François (->), entrambi ufficiali nel servizio straniero. Il pronipote di Henri, Isaac (1603-1645), colonnello al servizio della Svezia, poi della Francia, fortificò diversi luoghi (tra cui Thionville in Lorena). Da questo ramo discendono anche pastori rif.: Tobie (1583-1628), fratello di Albert, François-Frédéric (->) e suo cugino Pierre Jacob (1691-1760), nonché Louis (->), alla morte del quale si estinse la linea di Yverdon. Guyonnet, pronipote di Mermod, è all'origine del ramo di Cudrefin. Suo figlio Barthélemy (1482 ca.) ereditò per via matrimoniale la giurisdizione (mayorie) di Cudrefin. L'abiatico di Guyonnet, Guillaume (1482-1545), cavaliere, imprigionato a Pavia insieme a Francesco I, arruolò truppe per la Francia. Un abiatico di Guillaume, insediatosi a Payerne, ebbe come discendenti Abraham (->) e due scoltetti della città. Nicolas Samuel (->) detenne la giurisdizione (mayorie) di Cudrefin, prima della sua cessione a Berna nel 1718. La fam. si estinse con Henri (1783-1858), ultimo rappresentante dei T. di Cudrefin.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ACV
  • Recueil de généalogies vaudoises, 1, 1914, 189-242
  • D. de Raemy, C. Brusau, Histoire d'Yverdon, 2, 2001, 174