de fr it

deCojonnex

Fam. nobile vodese del XII-XVI sec., il cui nome deriva dalla frazione di C. (com. Blonay), situata sulla strada Montreux-Châtel-Saint-Denis. Arluin, cavaliere, e suo figlio Cono donarono nel 1150 all'abbazia di Hautcrêt sei parti dell'alpe di Chaude. Nel 1420 Jacques, donzello, fu uno dei due borgomastri (sindici) della città bassa di Losanna. Henri, figlio del balivo vescovile Nicodus e signore di Saint-Martin-du-Chêne e Montricher, era membro della confraternita del Cucchiaio, fondata nel 1527 e orientata contro Ginevra. Nel 1529, con Michel Mangerot, signore di La Sarraz, fu a capo della confraternita che nel 1530 assediò Ginevra senza successo. Il fratello di Henri, Jean (dopo il 1550), fu l'ultimo discendente maschile del casato.

Riferimenti bibliografici

  • D. L. Galbreath, Armorial vaudois, 1, 1934, 138 sg. (riprod. anast. 1977)