de fr it

MerzAR

Fam. probabilmente giunta a Herisau da San Gallo nel XV-XVI sec. Dal XVI al XIX sec. ebbe un ruolo importante nella politica com., senza tuttavia appartenere ai casati dominanti di Herisau; per almeno nove generazioni fu costantemente rappresentata nell'esecutivo com. Sul piano professionale sono individuabili diverse tradizioni. Dal XVII al XVIII sec. a Herisau e Basilea gli esponenti di un ramo furono attivi per quattro generazioni come calzolai. Dal XVII al XIX sec. i M. di un ramo laterale si tramandarono almeno cinque volte le attività, esercitate in parallelo, di oste, macellaio e membro dell'esecutivo com.; Johann Georg (->) ricoprì la carica di Vicelandamano di Appenzello Esterno. Un altro ramo laterale si dedicò alle arti decorative, e per cinque generazioni annoverò figure di spicco sul piano locale: pittori, incisori di modelli, intagliatori in legno, cartografi; a queste generazioni se ne affiancarono altre tre di fabbri qualificati (fino al 1943). Johannes (->), incisore di modelli, è noto anche come autore di poesie in dialetto appenzellese; Johann Ludwig (->) e suo figlio Ludwig (->) furono cartografi e commercianti tessili di successo. Nel XVIII sec. i M. fondarono tre stamperie di tessuti, divenendo così i pionieri del settore a Herisau.

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 209-212
  • W. Rotach, Die Gemeinde Herisau, 1929
  • W. Schläpfer, Wirtschaftsgeschichte des Kantons Appenzell Ausserrhoden bis 1939, 1984, 84
  • AA. VV., Herisau, 1999