de fr it

ErnstReiter

30.3.1814 Wertheim (Baden, D), 14.7.1875 Basilea, rif., dal 1867 di Basilea. Figlio di Franz, consigliere della Camera delle finanze, e di Babette Milon. 1) (1843) Josephine Bildstein; 2) (1857) Johanna Karolina Friederike Ehrmann. Studiò violino con Ludwig Spohr e teoria musicale con Moritz Hauptmann a Kassel. A Basilea fu maestro di cappella della Soc. dei concerti (dal 1839), direttore della Soc. di canto (1845) e direttore della Basler Liedertafel (dal 1852). Influenzò in misura determinante la vita musicale basilese della metà ca. del XIX sec. Si occupò spec. della musica di Johann Sebastian Bach, Hector Berlioz, Johannes Brahms e Ludwig van Beethoven, di cui eseguì per la prima volta in Svizzera la nona sinfonia (1853). Fu autore di due quartetti per archi, di Lieder, di un oratorio e dell'opera Die Fee von Elvershöh (1865).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso UBB
  • Die Musik in Geschichte und Gegenwart, 11, 1963, 212 sg.
  • D. Zeh, «Der Musiker und Komponist E. Reiter», in Wertheimer Jahrbuch, 2008/2009, 183-204
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.3.1814 ✝︎ 14.7.1875

Suggerimento di citazione

Ballmer, Christoph: "Reiter, Ernst", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.01.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/020732/2012-01-12/, consultato il 25.10.2020.