de fr it

Lantfrid

730 . Figlio e successore di Gottfried, duca alemanno deceduto nel 709. Inizialmente dovette imporre la sua autorità nei confronti di un duca Wilharius e dividere la carica con il fratello Theudebald (746). Carlo Martello, maestro di palazzo franco, in quegli anni mosse guerra contro l'Alemannia e la Baviera e sostenne l'abate vescovo Firmino nella creazione dell'abbazia di Reichenau (724). Malgrado le tensioni con i Carolingi, partecipò alla fondazione dell'abbazia in veste di amministratore dei possedimenti regi nell'area del lago di Costanza. Promosse una revisione della lex Alamannorum (probabilmente dopo il 724), non riconducibile alla tradizione delle leggi germaniche, che tra l'altro regolamentava le attribuzioni dei duchi. Forse morì nel corso di una campagna militare intrapresa contro di lui da Carlo Martello.

Riferimenti bibliografici

  • M. Borgolte, Geschichte der Grafschaften Alemanniens in fränkischer Zeit, 1984, spec. 25 sg.
  • D. Geuenich, Geschichte der Alemannen, 1997, 104-109
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 730