de fr it

Alpicerio

Conte nell'Hegau, menz. tra l'altro come conte di Altdorf (SH) in un documento sangallese dell'830 ca.; il magnate del Linzgau, attestato quale figlio di Autcherius e appartenente alla fam. alemanna degli Unruochinger è probabilmente lo stesso A. Durante il regno di Carlomagno fu in Italia in qualità di precettore di Adelaide, figlia di re Pipino (810); al servizio di Ludovico il Pio quale diplomatico, nell'817 contribuì a comporre liti di confine in Dalmazia. A. aveva numerosi possedimenti nell'Italia settentrionale e nel Ticino (a Neggio, a Locarno e forse anche a Someo); contribuì con elargizioni al finanziamento della chiesa di S. Ambrogio di Milano e della chiesa di Tortona (Piemonte).

Riferimenti bibliografici

  • M. Borgolte, Die Grafen Alemanniens in merowingischer und karolingischer Zeit, 1986, 46-48
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Albgar
Alpcharius