de fr it

Alethius

613 . Discendente da una fam. galloromana, patrizio di Burgundia, nel 613 diede il suo appoggio al re franco Clotario II, in lotta contro Brunilde. In seguito però, con Leudemundus, vescovo di Sion, architettò un piano per rovesciare il sovrano; i congiurati fecero uccidere Herpo, duca del pagus Ultrajoranus. Leudemundus si recò poi da Bertrude, moglie di Clotario, per convincerla ad affidargli i suoi tesori e a sposare A.; questi sperava che il matrimonio con una regina discendente dai re burgundi bastasse a legittimarlo come futuro re di Burgundia. Ma Bertrude denunciò i congiurati al marito; Leudemundus ottenne la grazia, mentre A. fu giustiziato.

Riferimenti bibliografici

  • R. Buchner, Die Provence in merowingischer Zeit, 1933, 90 (nota 21)
  • E. Ewig, Spätantikes und fränkisches Gallien, 1976, 163 sg., 270
  • AA. VV., The Prosopography of the Later Roman Empire, 3A, 1992, 41
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 613