de fr it

Wurstemberger

Antica fam. patrizia della città di Berna, ancora esistente all'inizio del XXI sec. Il capostipite Simon (1548), menz. la prima volta nel 1512 a Berna come tintore, nel 1532 entrò in Gran Consiglio. Suo figlio Simon (1577) fu eletto al Piccolo Consiglio nel 1559. Con i figli di quest'ultimo, Simon (1549-1621) e Hans Rudolf (1550-1605), entrambi membri del Gran Consiglio, la fam. si divise in due linee. Quella più antica rimase nella corporazione dei tessitori, mentre Hans Rudolf passò a quella dei fornai. Ambedue le linee annoverarono numerosi esponenti nel Grande e nel Piccolo Consiglio. Tre dei cinque membri del Piccolo Consiglio e rappresentanti della corporazione dei fornai divennero alfieri (Johann Rudolf, ->; suo figlio Emanuel, ->; Karl, ->). Dalla seconda metà del XVII all'inizio del XIX sec. diversi W. si dedicarono al servizio mercenario, senza però mai andare oltre il rango di capitano. Nella milizia bernese, invece, Johann Rudolf (->), l'alfiere Karl, Hans Rudolf (1715-1756), Johann Rudolf (->) e Johann Ludwig (->) giunsero fino al grado di colonnello. Nel XIX sec. i W. intrapresero professioni liberali, come Ludwig-Friedrich (->), Hans Ludwig (->), suo fratello Rudolf (->), Rudolf Emanuel (->) e René (->). Sophie Dändliker-von W. fondò con suo marito la casa delle diaconesse a Berna. Alcuni esponenti della fam. emigrarono in America, dove furono commercianti e agricoltori. Dal XIX sec. le alleanze matrimoniali non furono più limitate al patriziato bernese come durante l'ancien régime. I W. entrarono in possesso delle signorie di Vesancy (Pays de Gex, fine XVI/inizio XVII sec.), Trévelin presso Aubonne (1627-1716) e Kehrsatz (1692-1720), di vasti vigneti a Mont-sur-Rolle e Haut-Vully e di diverse residenze di campagna, tra cui quelle di Holligen (com. Berna), Beitenwil (com. Rubigen) e Wittigkofen (com. Muri bei Bern). La particella nobiliare "von" fu adottata dalla linea della corporazione dei fornai dal 1858 e da quella dei tessitori dal 1878.

Riferimenti bibliografici

  • F. L. Wurstemberger, Stamm-Register der Familie Wurstemberger in Bern, ms., 1828 (continuato da S. L. R. Wurstemberger, 1880; presso BBB)
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 671-677; 4, 719-728
  • von Rodt, Genealogien, 6, 216-236
Scheda informativa
Variante/i
von Wurstemberger