de fr it

Neuhaus

Fam. cittadina di Gals (1386) e di Bienne (1648). Dal 1380 al 1530 i N. di Gals furono successivamente amministratori e percettori delle imposte delle proprietà dell'abbazia di Sankt Johannsen. Il ramo di Bienne comparve nel XVII sec. con Pierre (1618-1675), pastore rif. ad Aarberg e a Seedorf (BE). Suo figlio, Jean-Rodolphe (1652-1724), nominato medico cittadino nel 1689, fu membro del Grande (1708) e del Piccolo Consiglio (1713) di Bienne. I suoi discendenti furono notai, commercianti, fabbricanti, ufficiali al servizio straniero e politici. La fam. annoverò numerosi medici: Samuel Frédéric (1733-1802) fu attivo a Neuchâtel, dove ottenne la cittadinanza nel 1760; Franz Alexander (->) ricoprì anche la carica di cancelliere di Bienne; Charles (1829-1893), figlio di Charles (->), chirurgo di grande fama, fondò nel 1866 l'ospedale di Pasquart; Henri Jules Auguste (1867-1947) e Georges (1869-1948) nel 1909 aprirono una clinica per malati mentali. Tra i membri illustri della fam. figurano Johann Rudolf (->), commerciante e fabbricante di indiane, e il già cit. Charles, Consigliere di Stato. La pronipote di quest'ultimo, Dora (1889-1975), ereditò la proprietà dell'antica fabbrica di indiane e lasciò in eredità i suoi beni immobiliari a una fondazione per allestirvi un museo di arte e storia a Bienne (Museo Neuhaus).

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Das Museum Neuhaus in Biel, 1995
  • W. e M. Bourquin, Biel, stadtgeschichtliches Lexikon, 1999, 280-283

Suggerimento di citazione

Gagnebin-Diacon, Christine: "Neuhaus", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.07.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/020932/2009-07-24/, consultato il 01.11.2020.