de fr it

ChristBS

Fam. di Consiglieri basilesi di origine ugonotta. Nel 1622 Tobias Chrestien, commerciante di Sainte-Marie-aux-Mines (Alsazia), divenne cittadino di Basilea e subito germanizzò il suo cognome. I C. furono rappresentati per la prima volta nel Gran Consiglio nel 1731 e nel Piccolo Consiglio nel 1788. Alla terza generazione la fam. si divise in due rami ancora esistenti. Della linea più antica fecero parte Franz (1688-1744), giurista, professore e cancelliere, suo figlio Hieronymus (->), Adolf (->), abiatico di Hieronymus, e Alfred (1865-1928), medico, fondatore del sanatorio di Erzenberg a Langenbruck. La linea più recente annoverò fra i suoi membri Hermann (->), Franz (1750-1815), fabbricante di nastri, Balthasar (1843-1918), fabbricante di filaticcio, e il suo abiatico Robert Balthasar (->). Due fratelli di Balthasar divennero pastori rif., attività frequente fra i membri della fam.; uno di loro era il padre di Lukas (->). Diversi membri della fam. hanno ricoperto, fino a oggi, funzioni politiche e religiose.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StABS
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 74-78; 6, 80-89
  • Basler Nachrichten, 23.9.1972