de fr it

Forcart

Fam. di commercianti rif. di origini renane, tuttora presente a Basilea. Dietrich (1581-1653), commerciante di tessuti giunto a Basilea nel 1637 a seguito della guerra dei Trent'anni, fu ammesso alla cittadinanza nello stesso anno; fu membro delle corporazioni dello Zafferano e della Chiave (una delle corporazioni dei "signori"). Quasi tutti i suoi discendenti restarono nel commercio (spec. di tessuti, seta e nastri di seta) e dalla seconda metà del XVIII sec. fondarono numerose ditte. Dal XVII al XIX sec. alcuni rappresentanti della fam. ricoprirono diverse cariche pubbliche (sindacatori nei baliaggi it., balivi di Huningue, membri del Consiglio segreto e del Gran Consiglio) ed ebbero un ruolo di primo piano all'interno delle corporazioni come membri dei Sei (Sechser), maestri e capi delle stesse.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StABS
  • Wappenbuch der Stadt Basel, 2/1, s.d.
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 136 sg.; 4, 209-214
  • R. Forcart-Bachofen, Chronik der Familie Forcart in Basel, 1910 (con tav. genealogiche)