de fr it

Werenfels

Fam. originaria di Norimberga residente a Berna, poi a Basilea, appartenente alla corporazione dei "signori" e ancora esistente all'inizio del XXI sec. Niclaus (1487-1561), nato a Norimberga, figlio di Niclaus che fu farmacista a Berna, giunse a Basilea nel 1519 e divenne membro della corporazione dello Zafferano (1522). Nel 1534 acquisì la cittadinanza di Basilea anche suo fratello Rudolf (1499-1539), speziale. Tra i numerosi discendenti di Niclaus figurano gli abiatici Niclaus (1566-1606), sostituto del cancelliere cittadino, amministratore della chiesa di S. Giacomo, segr. del Consiglio e balivo di Homburg, e Hans Heinrich (1568-1647), membro del collegio dei deputati e del Piccolo Consiglio per la corporazione dello Zafferano. Il figlio di quest'ultimo, Hans Jacob (1596-1656), fu scoltetto e membro del Piccolo Consiglio per la corporazione dell'Orso. I W. si imparentarono con le principali fam. del ceto dirigente basilese e, dal XVI sec. fino alla fine dell'ancien régime, ogni generazione fu rappresentata nel governo cittadino risp. nella signoria rurale. Furono attivi come farmacisti, speziali, bottegai, controllori dei pesi, vinai e orefici, all'interno della corporazione dei "signori"; nel XVII sec. esercitarono anche professioni acc. Da Rudolf discesero Peter (->), noto teologo, e suo figlio Samuel (->). Il pronipote di quest'ultimo, Samuel (->), divenne maestro della corporazione zu Spinnwettern e, come architetto, realizzò importanti edifici tardobarocchi a Basilea e dintorni.

Riferimenti bibliografici

  • APriv e libri del Consiglio presso StABS
  • S. Schüpbach-Guggenbühl, Schlüssel zur Macht, 2002