de fr it

SarasinBS

Fam. ugonotta originaria della Lorena, senza legami di parentela con l'omonima fam. cittadina di Ginevra. Regnault (1533-1575), commerciante di panni, fuggì a Metz e nel 1628 suo figlio Gédéon (->) ottenne la cittadinanza di Basilea. La fam., di orientamento pietista, fino a XX sec. inoltrato si impegnò in numerose istituzioni religiose regionali e intern. I S. giunsero a Basilea quali commercianti facoltosi e furono molto precocemente (sicuramente negli ultimi decenni del XVII sec.) attivi come mercanti-imprenditori di nastri di seta e gestirono probabilmente anche una manifattura in città. Alla fine del XVII sec. all'interno della fam. ebbe luogo una divisione dei compiti: l'attività commerciale venne separata da quella produttiva, di cui si occuparono Hans Franz (1649-1719) e i suoi discendenti, tra cui gli abiatici Lukas (->) e Jakob (->). Già Peter (1608-1662), figlio di Gédéon, si unì in matrimonio con una Burckhardt; le generazioni seguenti strinsero alleanze matrimoniali con altre fam. cittadine di Basilea, come gli Heusler, i Werthemann, gli Stehlin, i Vischer, i Christ o gli Hoffmann. Peter (1640-1719), abiatico di Gédéon, nel 1687 divenne membro del Piccolo Consiglio di Basilea; i S. entrarono così nel novero delle fam. basilesi di Consiglieri. Hans Bernhard (->), abiatico di Peter, fu il primo borgomastro della fam. (1803-12). Sul piano conf., i S. si distinsero in particolare come inviati alla Dieta, come il già cit. Hans Bernhard, Felix (->) e Felix (->). Soprattutto nel XVIII sec. i S. costruirono sfarzose residenze cittadine e promossero la musica, la letteratura e l'arte. La Banca Sarasin & Cie, ancora esistente all'inizio del XXI sec., ebbe origine dalla soc. Riggenbach & Cie, diretta da Alfred (->) dal 1893. Dal 1900 la soc. si chiamò A. Sarasin & Cie e dal 1987 Banca Sarasin & Cie; ancora all'inizio del XXI sec. esponenti della fam. facevano parte della direzione. Dopo che quasi tutti i S. avevano in precedenza risieduto a Basilea, nel XX sec. i rami della fam. si dispersero.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StABS
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 3, 378-385
  • Geschichte der Familie Sarasin in Basel, 2 voll., 1914
  • H. Joneli, Gedeon Sarasin und seine Nachkommen, 1928
  • P. Sarasin, Stadt der Bürger, 1990 (19972)
  • NDB, 22, 436 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF