de fr it

Koechlin

Fam. di Sciaffusa, Zurigo e Basilea, originaria di Stein am Rhein, che si diffuse fino a Basilea passando da Zurigo e Mulhouse. A Sciaffusa i K. annoverarono al più tardi dal XVII sec. Granconsiglieri, maestri di corporazione, giudici, balivi ed ecclesiastici. A Zurigo, dove avevano acquisito la cittadinanza nel 1440, dal XVI al XVIII sec. furono spesso maestri di corporazione, balivi e membri dei Consigli. Hartmann (1755-1813), genero di Isaak Iselin, fu il primo membro della fam. a ottenere la cittadinanza di Basilea (1782). I K. strinsero alleanze matrimoniali con le fam. dirigenti della città e furono attivi come pastori rif., politici e industriali. Ebbero un ruolo di spicco soprattutto nella fabbrica chimica J. R. Geigy, che contribuirono a trasformare in azienda di importanza mondiale. Tra i K. basilesi si distinsero in particolare Alphons (->), primo pres. del consiglio di amministrazione della Banca commerciale di Basilea, e suo figlio Carl (->); il figlio maggiore di quest'ultimo, Alphons (->), fu un promotore dell'ecumenismo. Nel 1874 un secondo ramo alsaziano della fam. acquisì la cittadinanza basilese. Mentre le linee di Zurigo e di Sciaffusa si sono quasi estinte, la fam. è tuttora fiorente a Basilea e in Francia.

Riferimenti bibliografici

  • Généalogie Koechlin, 1914-1975 (presso StABS)
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 335-344
  • W. R. Staehelin (a cura di), Wappenbuch der Stadt Basel, 1917-1929
  • BaZ, 19.6.1982
  • D. Königs, Carl Koechlin (1856-1914), 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF