de fr it

Gallati

Antica fam. originaria di Glarona, prevalentemente catt., che tra il XVI e il XVIII sec. assunse un ruolo importante sia nel cant. sia a Sargans (fino al XIX sec.). Da Näfels la fam. si diffuse a Glarona, Netstal e Sargans; i rami rif. si stabilirono a Mollis, Kerenzen e Glarona. Il primo rappresentante della fam. menz. è Welti, morto nel 1388 presso Näfels. Il prestigio e il benessere della fam. si basavano sul mercenariato, le cariche politiche e la proprietà terriera. Fra i capitani di ventura si distinse Kaspar (->), colonnello al servizio della Francia fino alla morte (1619). Oltre ai due Landamani Balthasar (->) e Jakob (->), molti G. di Glarona rivestirono l'ufficio di balivo e altre cariche pubbliche nel XVII e nel XVIII sec. A Netstal alcuni membri della fam. gestirono la locanda Zum Raben, dove si riuniva il Consiglio catt. Verso il 1600 Melchior ottenne la cittadinanza di Wil (SG). I suoi discendenti Hans Kaspar (1633-prima del 1699) e Balthasar (1659-1734) divennero celebri pittori su vetro. Originario di Näfels e cittadino di Sargans dal 1589, Rudolf (1559-1630) fu il capostipite dei G. di Sargans, estinti nel 1880; fu landscriba (dal 1587) e capitano generale del baliaggio di Sargans (dal 1606). Membri della fam. occuparono fino al 1750 la carica di landscriba e quella di scoltetto (dalla fine del XVII sec. fino al 1798), come pure altri uffici della città e del baliaggio di Sargans. Gli esponenti più noti furono Johann Baptist Ludwig (->) e Johann Jakob Cassian (1769-1853), landscriba della repubblica di Sargans (1798), membro della Camera amministrativa del cant. Linth (1798-1800) e ufficiale in Francia (1807-30). I G. stabilirono legami matrimoniali con alcune importanti fam. catt. di Glarona, come i Tschudi, i Freuler e gli Hauser; anche il ramo di Sargans si imparentò con i ceti dirigenti della regione. Alcuni emigranti della fam. rinnovarono più volte il loro diritto di cittadinanza a Glarona. Nel XIX e nel XX sec. un ramo rif., cittadino di Glarona dal 1865, assurse a notorietà grazie a Rudolf (->), uomo politico, ai suoi figli Rudolf (->) e Frieda (->) e alla pittrice Christine G.-Dinner (1888-1985).

Riferimenti bibliografici

  • Doc. sul ramo di Sargans in APriv Good presso StALU
  • I. Tschudi-Schümperlin, J. Winteler, Wappenbuch des Landes Glarus, 19772, 34
  • M. Mogensen-Gallati, 500 Jahre Genealogie und Geschichte des Glarner Geschlechtes Gallati, 1984
  • F. Stucki, 50 alte Glarner Familien, 1989, 33-35
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF