de fr it

HauserGL

Fam. catt. glaronese, molto influente nel XVIII sec. e nella prima metà del XIX sec., cittadina di Näfels. In origine si chiamava Arzethauser di Bilten. Quale primo Arzethauser di Näfels è menz. un Rudolf, padre di Fridolin Arzethauser. L'attività nel servizio straniero e l'esercizio di cariche pubbliche furono all'origine della reputazione e della fortuna economica della fam., che annoverò Consiglieri, numerosi balivi, membri del governo cant. (Schrankenherren, nel 1792 per esempio cinque esponenti della fam. rappresentarono la metà dei magistrati catt.) e nove Landamani, di cui cinque fra il 1739 e il 1798: Fridolin Joseph (1686-1760), Kaspar (->), Fridolin Joseph (->), Balthasar Joseph (->) e Kaspar Fridolin Joseph (->). Gli H. strinsero legami matrimoniali con fam. catt. di imprenditori militari e di magistrati del cant. Glarona e della Svizzera centrale. Dopo il 1798 altri tre H. furono Landamani: Joseph Anton (->), Fridolin Joseph Alois (->) e Edwin (->). Il padre di quest'ultimo, Kaspar (->), fu un pioniere dell'alpinismo. Nel XX sec. fu soprattutto Fridolin (->) a dedicarsi all'attività politica. Vanno inoltre ricordati il cronista Balthasar (->), Kaspar Fridolin (1813-1884), ecclesiastico e storico attivo nel cant. Friburgo, e il pastore Walter (->), noto per le sue poesie e i suoi Festspiele.

Riferimenti bibliografici

  • Genealogia degli Hauser di Näfels presso LAG
  • I. Tschudi-Schümperlin, J. Winteler, Wappenbuch des Landes Glarus, 19772, 19, 38
  • F. Stucki, 50 alte Glarner Familien, 1989, 36-39