de fr it

HeerGL

Fam. rif. molto ramificata della classe dirigente di Glarona, i cui membri dalla metà del XVIII sec. si distinsero quali politici, religiosi, eruditi e pedagogisti. Suoi esponenti, probabilmente originari di San Gallo, divenuti in seguito cittadini di Glarona, sono menz. per la prima volta alla fine del XV sec. Dalla metà del XVI sec. in qualità di balivi o Schrankenherren occuparono alte cariche pubbliche, come Abraham (1654-1742), vessillifero cant., Joachim (1677-1769), capitano generale e Jost (1682-1738), tesoriere cant. Con l'accesso di Cosmus (->) alla carica di Landamano (1771-74) gli H. entrarono definitivamente nella cerchia delle fam. politicamente più influenti. Il fratello Niklaus (1728-1795), medico, fu attivo nel servizio mercenario. Tra i discendenti di Cosmus figurano Joachim (->), Niklaus (->) e Cosmus (->). Questo ramo, sempre rappresentato nel governo fino al 1836, annoverò quattro Landamani e nel XIX sec. occupò anche cariche a livello fed. Proprietà fondiarie, beni acquisiti tramite matrimoni e gli introiti dell'artigianato rurale e del servizio mercenario costituirono la base economica della fam., che aveva stretti rapporti di parentela con altre fam. rif. glaronesi di magistrati e commercianti. Dopo il 1848, gli H. ebbero quattro rappresentanti nelle Camere fed. e, con Joachim (->), un Consigliere fed. (1876-78). Jost (1710-1769) fu il capostipite di una dinastia di pastori, eruditi, pedagogisti e insegnanti. I pastori Jakob (->), detto il Pestalozzi del cant. Glarona, e Johann Heinrich (1787-1835) si distinsero per l'impegno a favore dell'istruzione. Oswald (->), figlio di Jakob, fu un biologo ed entomologo di fama europea; altri tre figli di Jakob ebbero successo a Losanna: Samuel (->) quale pioniere della fotografia, Henri (1816-1895) come fabbricante di mobili e Jacques (1825-1906) quale negoziante di ferramenta e di lampade. Gottfried (->), figlio del pastore Christoph (1809-1866), si fece un nome come storico e uomo politico socialmente impegnato, mentre Johannes (->) e Andreas (->), esponenti del ramo di Riedern, furono attivi nell'industria. Anche il Landamano Heinrich (->) fu un discendente di questo ramo.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 296-301
  • I. Tschudi-Schümperlin, J. Winteler, Wappenbuch des Landes Glarus, 19772, 38 sg.
  • H.R. Stauffacher, Herrschaft und Landsgemeinde, 1989
  • F. Stucki, 50 alte Glarner Familien, 1989, 39-41
  • P. Barbey, «Trois Glaronnais à Lausanne», in Mémoire vive, 10, 2001, 47-52

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Heer (GL)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.08.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021035/2006-08-23/, consultato il 01.11.2020.