de fr it

BalthasarHeinzli

Menz. la prima volta nel 1537, prima del 15.1.1590 a Lucerna, catt., di Sarnen (Freiteil). Figlio di Kaspar e di Anna Sigerist. Abiatico di Rudolf (->). 1) una donna non nota; 2) Apollonia von Flüe; 3) Anna Dulliker, di Lucerna. Commerciante e finanziere, fu membro del tribunale dei Quindici di Obvaldo (1553 e 1565), capitano della spedizione in Piccardia del 1553, inviato alla Dieta fed. (dal 1555), Vicelandamano e Consigliere segreto (1556-61), balivo di Baden (1561-63) e Landamano di Obvaldo (1564). Accusato di eresia nel 1565, fu espulso dal Consiglio e dal tribunale per mano della Landsgemeinde, bollato d'infamia e privato del porto d'armi. Graziato nel 1572, fu riammesso nel tribunale dei Quindici (1573) e ancora una volta inviato alla Dieta fed. (1574). Nel settembre 1574 fu di nuovo perseguito e sanzionato. Si trasferì a Lucerna, dove nel 1576 gli fu donata la cittadinanza, insieme al figlio Hans.

Riferimenti bibliografici

  • R. Durrer, «Landammann Heintzli», in JSG, 32, 1907, 205-297
  • E. Omlin, Die Landammänner des Standes Obwalden und ihre Wappen, 1966, 122-124