de fr it

JosephEschassériaux

29.7.1753 Corme-Royal (Charente-Maritime), 24.2.1823 Thénac (Charente-Maritime), cittadino franc. Louise-Françoise Monge. Avvocato, deputato dell'Assemblea legislativa e della Convenzione nazionale, sostenne la condanna a morte del re. Membro del Comitato di salute pubblica e del Consiglio dei Cinquecento, si schierò con Bonaparte (18 brumaio 1799). Fece parte del Tribunato fino al 1804. Fu autore di opere a carattere politico. Incaricato d'affari nella Repubblica del Vallese (1804-06), pubblicò una Lettre sur le Valais, sur les moeurs de ses habitans (1806, ristampa nel 1980), in cui affermava che un governo illuminato avrebbe potuto sottrarre il Paese all'isolamento e alla miseria adottando provvedimenti quali l'arginamento del Rodano. Fu ministro plenipotenziario a Lucca e Piombino (1806-09). Dopo un periodo di esilio nei Paesi Bassi (1816-19), si ritirò a Thénac.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Dictionnaire de biographie française, 12, 1970
  • M. Salamin, La République indépendante du Valais, 1802-1810, 1971
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.7.1753 ✝︎ 24.2.1823
Classificazione
Politica (1790-1848)

Suggerimento di citazione

Reichenbach, Pierre: "Eschassériaux, Joseph", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 20.03.2006(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021265/2006-03-20/, consultato il 23.09.2020.