de fr it

Aymon deChâtillon

26.7.1323 Sion. Da un ramo laterale dei Challant, visconti di Aosta, che assunsero il nome di C. nella valle d'Aosta. Figlio di Godefroy e di Marie Grossi du Châtelar. Arcidiacono di Aosta dal 1294 al 1299, fu canonico dei capitoli cattedrali di Tarantasia (Savoia; 1294) e di Sion (1299; decano nel 1307). Vescovo di Sion (1308-23) promulgò gli statuti sinodali nel 1310, 1313-20 e nel 1317-23, e quelli capitolari nel 1311 e nel 1320. Protesse il monopolio della cancelleria del capitolo cattedrale contro il notariato pubblico (1319), ma intervenne in un lungo processo (1320-26) a favore del sigillo di signore giustiziere, che possedeva suo nipote Johann d'Anniviers, vassallo nell'omonima valle. Il periodo di pace esterna e la stabilità interna permisero a C. di eseguire il restauro urgente della cattedrale e della chiesa di Valère (1312-15).

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/5, 177 sg.
  • Gatz, Bischöfe 1198, 735
Scheda informativa
Variante/i
Aymon de Châtillon d'Aosta
Dati biografici ✝︎ 26.7.1323