de fr it

Jean-GabrielEynard

Attorniato dagli abiatici Gabriel e Hilda; dagherrotipo realizzato verso il 1845 (Bibliothèque de Genève).
Attorniato dagli abiatici Gabriel e Hilda; dagherrotipo realizzato verso il 1845 (Bibliothèque de Genève). […]

28.12.1775 Lione, 5.2.1863 Ginevra. Figlio di Gabriel-Antoine, commerciante, e di Marie-Madeleine Meuricoffre. (1810) Anna Lullin de Châteauvieux (->), figlia di Michel, banchiere. Dopo aver compiuto un apprendistato di commercio a Genova, fece fortuna in Toscana, dove divenne consigliere finanziario di Maria Luisa di Borbone, regina d'Etruria, e di Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone, granduchessa di Toscana. Stabilitosi a Ginevra e a Rolle dal 1810, accompagnò in veste di segr. Charles Pictet-de Rochemont ai congressi di Parigi e Vienna (1814). Amico di Giovanni Antonio Capodistria, si entusiasmò per la causa dell'indipendenza greca (1821-29), coordinò i comitati filellenici in Europa e dispensò consigli finanziari al nuovo Stato. Nel 1842 fu tra i fondatori della Banca nazionale di Grecia. A Ginevra si fece costruire una bella dimora in stile fiorentino (1817-21) e il palazzo dell'Athénée (1863), che donò alla Soc. delle arti. In Svizzera fu uno dei pionieri della dagherrotipia e della dagherrotipia stereoscopica.

Riferimenti bibliografici

  • Au temps du daguerréotype, Genève 1840-1860, 1996 (testo di C. Santschi)
  • Fondo presso BPUG
  • E. Rothpletz, Der Genfer J.-G. Eynard als Philhellene, 1900
  • E. Chapuisat, J.-G. Eynard et son temps, [1952]
  • M. Bouvier-Bron, J.-G. Eynard, 1775-1863, et le philhellénisme genevois, 1963
Link
Altri link
SIKART
fotoCH
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.12.1775 ✝︎ 5.2.1863