de fr it

Hans vonWaldkirch

Menz. la prima volta nel 1523, 14.10.1547 Sciaffusa, rif., di Sciaffusa. Figlio di Konrad (->). Gertrud Grebel, figlia di Christoph, tesoriere di Baden. Membro del Gran Consiglio di Sciaffusa (dal 1523), dal 1524, in qualità di capo della soc. dei mercanti, fece parte del Piccolo Consiglio e fu balivo di Neuhausen am Rheinfall, Herblingen, Buchthalen, Rüdlingen, Buchberg e Ellikon am Rhein, Beringen, Löhningen e Siblingen. Dal 1532 al 1546 fu borgomastro della città di Sciaffusa. Nel 1526 acquistò il castello di Schollenberg presso Flaach dove nel 1528 ospitò degli anabattisti. Nel 1536 fu inviato a Basilea per l'elaborazione della prima Confessione elvetica. Nel 1540 svolse un ruolo importante come mediatore nella lite tra il duca Ulrich von Württemberg e la città di Rottweil. Nel 1546 venne esautorato dalla carica di borgomastro per essersi schierato con i nobili nella vertenza giur. tra questi e il Consiglio.

Riferimenti bibliografici

  • K. Schmuki, Steuern und Staatsfinanzen, 1988, 528 sg
  • H. Bullinger, Briefwechsel, 5, a cura di H. U. Bächtold, 1992, 332