de fr it

DavidHurter

28.1.1748 Sciaffusa, 7.2.1828 Sciaffusa, rif., di Sciaffusa. Figlio di Benedict, tipografo, giudice e provveditore alla scuola ted., e di Anna Catharina Aebin. (1786) Catharina Elisabetha von Ziegler, figlia di Tobias. Fu stampatore, editore, redattore del Wochenblatt e della Hurterische Zeitung (giornale molto diffuso in Svizzera e Germania, con una tiratura di 3000 copie nel 1795), e fondatore di una libreria editrice. Membro del Gran Consiglio di Sciaffusa in rappresentanza della corporazione dei fabbri (1772-98), fu balivo di Lugano (1775), giudice del tribunale criminale (1779), censore (1791), procuratore pubblico (1796), quartiermastro (1797), maestro della corporazione dei fabbri e membro del Piccolo Consiglio (1799, 1814-28). Giudice del tribunale d'appello e membro del Gran Consiglio (1803-28), fece parte della commissione inquirente per reati penali (1822-28) e fu preposto al magazzino e alla dogana per le merci in transito (1822-27).

Riferimenti bibliografici

  • Registro genealogico della città di Sciaffusa presso ACit Sciaffusa
  • M. Ruh, «Die Schaffhauser Zeitungen und die Pressefreiheit von 1798», in SchBeitr., 74, 1997, 9-26, spec. 16 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Joos, Eduard: "Hurter, David", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.10.2007(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021662/2007-10-30/, consultato il 24.10.2020.