de fr it

Hans ConradPeyer

2.10.1569 Sciaffusa, 8.8.1623 Sciaffusa, rif., di Sciaffusa. Figlio di Heinrich e di Marina Schmid. Abiatico di Alexander (->). Cugino di Jeremias (->). (1593) Elisabeth P. im Hof. Dopo gli studi di diritto a Heidelberg, dal 1596 fece carriera a Sciaffusa; tra l'altro fu membro, assieme al fratello, del comitato di accoglienza per la visita dell'arciduca Mattia d'Austria. Cancelliere cittadino nel 1599, dal 1603 fino alla morte fu delegato permanente di Sciaffusa alla Dieta fed. e rappresentò la città in delicati negoziati di politica estera. Rivestì le cariche di balivo di Buch (1605), capo della corporazione dei commercianti (1608), membro del Piccolo Consiglio di Sciaffusa, tesoriere e, nel 1612, viceborgomastro e alfiere. Fu inoltre inviato nei Grigioni e fece parte della delegazione che si recò presso re Luigi XIII nel 1622. Nel 1594 acquisì la casa Zum drei Ständen, la cui facciata fu dipinta da Daniel Lindtmayer, che all'inizio del XXI sec. era ancora di proprietà della fam. (la cosiddetta Peyerburg). P. possedeva numerosi beni ed era uno dei cittadini più ricchi della città. Il suo epitaffio si trova sulla parete settentrionale del chiostro del convento di Allerheiligen.

Riferimenti bibliografici

  • R. Frauenfelder, Geschichte der Familie Peyer mit den Wecken, 1410-1932, 1932, 80-94
  • Geschichte der Familie Peyer mit den Wecken, 1998, 40 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF