de fr it

EberhardIm Thurn

7.11.1658 Sciaffusa, 1728, rif., poi catt., di Sciaffusa. Figlio di Heinrich, maggiore al servizio della Francia e signore giustiziere a Büsingen. (1682) Agatha Catarina von Waldkirch, figlia di Hans Leopold, signore giustiziere a Marthalen. Fu signore giustiziere nel baliaggio di Büsingen, che la sua fam. aveva ricevuto in feudo. Accusato di professare in segreto la confessione catt. dal pastore rif. di Büsingen (1693) e in contrasto con la fam. di quest'ultimo, fu imprigionato a Sciaffusa. Più tardi, in seguito a un conflitto pluriennale con l'Austria, quest'ultima annullò i diritti di alta giustizia sul Reiat dati in pegno a Sciaffusa (affare di Büsingen). Solo nel 1699 I., ormai minato nel fisico, fu rilasciato dal carcere e condotto nella sua signoria, dove si convertì al cattolicesimo.

Riferimenti bibliografici

  • H. Werner, «Der Imthurn- oder Büsingerhandel (1693-1699)», in Der Pilger aus Schaffhausen, 13, 1920, 62-79
  • Schib, Schaffhausen, 309 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 7.11.1658 ✝︎ 1728

Suggerimento di citazione

Landolt, Oliver: "Im Thurn, Eberhard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.01.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021716/2008-01-22/, consultato il 23.04.2021.