de fr it

Christoph vonWaldkirch

Menz. la prima volta nel 1544, 5.7.1570 Sciaffusa, rif., di Sciaffusa. Figlio di Hans (->). (1544) Ursula May von Rued, figlia di Benedict, signore giustiziere di Marthalen. Nel 1552 fu balivo (Obervogt) della signoria di Blumenegg e rappresentante dell'abate di Sankt Blasien presso la Conf. Balivo imperiale (1552), fu poi membro del Gran Consiglio sciaffusano (1554), tesoriere (1559), balivo (Obervogt) di Neuhausen am Rheinfall (1560), giudice balivale e alfiere (1561) e, nel 1563, capo della soc. dei mercanti e in quanto tale membro del Piccolo Consiglio. La sua nomina a balivo (Obervogt) di Neunkirch nel 1563 suscitò la disapprovazione della soc. dei mercanti; lo stesso anno W. assunse allora la carica di balivo (Obervogt) di Buch nell'Hegau. Con Benedikt Stokar nel 1557 partecipò, con una considerevole somma, al "grand parti", un ingente prestito alla corona franc. sottoscritto da ricchi esponenti privati. Ricevette dal suocero la signoria giurisdizionale di Marthalen.

Riferimenti bibliografici

  • J. J. Rüeger, Chronik der Stadt und Landschaft Schaffhausen, 2, 1892, 1056
  • K. Schmuki, Steuern und Staatsfinanzen, 1988, 523 sg.