de fr it

HeinrichHochreutiner

Menz. la prima volta nel 1490, 1513 San Gallo, di San Gallo. Figlio di Heinrich, membro del Consiglio. Nel 1490 fu uno dei delegati della città alle trattative di pace che ebbero luogo a Einsiedeln dopo il sacco del convento di Rorschach. Fu comandante in capo dei Sangallesi nella guerra di Svevia (1499). Nel 1501 l'imperatore gli conferì un blasone. Dal 1505 al 1513 ricoprì, secondo un turno triennale, le tre più alte cariche cittadine: borgomastro in carica, borgomastro supplente e balivo imperiale. Fu proprietario (come forse già suo padre) di una soc. attiva nel commercio intern. di tele. Fu membro della corporazione dei sarti e dal 1492 della Soc. Notenstein.

Riferimenti bibliografici

  • Stemmatologia Sangallensis presso ACit San Gallo
  • Bürgerbuch der Stadt St. Gallen, 1930, 285
  • H. C. Peyer, Leinwandgewerbe und Fernhandel der Stadt St. Gallen von den Anfängen bis 1520, 2 voll., 1959-1960
  • Bürgerbuch der Ortsbürgergemeinde St. Gallen, 1990, 422