de fr it

BonifazTschupp

30.12.1628 (Johann Jost) Sursee, 19.11.1706 Pfäfers, catt., di Sursee. Figlio di Ambrosius, scoltetto, e di Elsbeth Schnyder. Dopo aver professato i voti a Einsiedeln (1645), divenne suddiacono (1650), diacono (1651), sacerdote (1653) e sottopriore (1664). Economo a Pfäffikon (dal 1665) e Ittendorf (dal 1670), fu poi decano di Einsiedeln (1673). Nel 1677 fu nominato abate di Pfäfers da Justus Zink, suo predecessore deposto, e dai prelati di Einsiedeln e Muri. Durante il suo mandato il convento di Pfäfers fu temporaneamente incorporato in quello di Einsiedeln (1682-92). Risanò le finanze dell'abbazia di Pfäfers e ultimò la ricostruzione del complesso conventuale, distrutto da un incendio nel 1665; la chiesa conventuale in stile barocco fu consacrata nel 1694. Fece edificare nuove chiese a Vättis e Ragaz e commissionò la costruzione dello stabilimento termale in stile barocco ai bagni di Pfäfers.

Riferimenti bibliografici

  • R. Henggeler, Professbuch der Benediktinerabteien Pfäfers, Rheinau [und] Fischingen, 1933, 87-89
  • HS, III/1, 1027 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Kuratli Hüeblin, Jakob: "Tschupp, Bonifaz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.05.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021847/2012-05-23/, consultato il 16.01.2021.