de fr it

vonCabalzar

Il primo esponente noto della fam. è Antoni Baltzar, che nella prima metà del XV sec. risulta menz. sia nel registro censuario della parrocchiale di Degen sia nell'obituario di Pleif; nonostante la quasi identità degli stemmi, nessun documento prova una sua discendenza dalla fam. Andergia della Mesolcina. Nei primi sec. dell'epoca moderna i C., il più importante dei quali fu Martin (->), diedero molti balivi, Landamani e alfieri al Comun grande della Lumnezia, e occuparono le cariche di pres. della Lega Grigia, commissario, vicario e capitano generale in Valtellina. Fecero inoltre carriera militare, soprattutto in Francia. Da Degen la fam. si ramificò a Sevgein, Rueun, Trun, Riein e Alvaneu.

Riferimenti bibliografici

  • A. Maissen, Die Landrichter des Grauen Bundes, 1424-1799, 1990, 43-45
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Variante/i
de Cabalzar

Suggerimento di citazione

Blumenthal, Duri: "Cabalzar, von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.04.2003(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021894/2003-04-17/, consultato il 18.01.2021.