de fr it

Camenisch

Famiglia grigionese, menzionata per la prima volta a Flerden nel 1417; dal 1538 cittadina di Sarn e dal 1651 anche di Coira. Un ramo cattolico della famiglia è attestato a Rhäzüns, Schluein, Morissen, Surrein (nel comune di Sumvitg) e Trun. Thomas (1666-1739), Vicelandamano e Landamano, fu all'origine del prestigio dei Camenisch riformati dell'Heinzenberg; i suoi figli Johann (1700-1750) e Anton (1702-1772), Landamano e podestà a Piuro, erano considerati gli abitanti più ricchi della zona. Il colonnello Anton (1836-1911), abiatico di Anton, si fece un nome come allevatore di bestiame. Nel corso del XIX e XX secolo la famiglia ebbe un ruolo attivo nella politica grigione con Richard (->) e diversi rappresentanti radicali in Gran Consiglio. In ambito culturale sono noti Nina (->), poetessa, Emil (->) e Carl, storici, e Paul (->), pittore.

Riferimenti bibliografici

  • G. Camenisch, Chronik der Familie Camenisch von Sarn, ms., s.d.
  • K. Huber (a cura di), Rätisches Namenbuch, 3, 1986, 74
Link
Altri link
e-LIR

Suggerimento di citazione

Wanner, Kurt: "Camenisch", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.02.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021895/2005-02-15/, consultato il 18.01.2021.