de fr it

Jenatsch

Antica fam. rif. dell'Alta Engadina, i cui membri risiedettero per lo più a Samedan. Andreas, il primo esponente attestato, è menz. nel 1470 come pubblico notaio. Un suo discendente omonimo fu membro del sinodo (1555) e pastore a Pontresina (1559-76). Israel (1623), suo figlio, fu anch'egli pastore in diversi com. grigionesi (1586-1623). Suo figlio, il celebre Jörg (->), fu pastore e in seguito ufficiale. Altri J. seguirono studi acc. soprattutto a Zurigo e Basilea (dalla metà del XVI sec.). Mentre Jörg fu considerato un arrivista dalla classe dirigente aristocratica dei Grigioni, che gli si oppose e infine lo eliminò, l'ascesa politica e sociale dei suoi ricchi discendenti non fu ostacolata. Paul (->), uno dei figli di Jörg, detenne numerose cariche nella Lega delle Dieci Giurisdizioni e nelle Tre Leghe. Suo fratello Georg (1637-1672), tenente colonnello, fu nominato commissario di Chiavenna, ma morì prima di entrare in carica. Suo figlio omonimo (1662-1741), tenente colonnello al servizio di Venezia, fu probabilmente podestà di Piuro (1729-31). Anche i quattro figli del già cit. Paul detennero importanti cariche nelle Tre Leghe: Paul (1651-1685) fu nominato capitano generale della Valtellina (1685-87) ma morì prima di entrare in carica e fu sostituito dal fratello Georg (1658-1724), detto anche Jörg. Andreas (1661-1709) fu podestà in Valtellina - a Piuro (1687-89) e Traona (1695-97) - e capo della Lega delle Dieci Giurisdizioni (1699-1700). Morì prima di divenire vicario (giudice criminale); Johann Anton (->), suo fratello minore, assunse tale carica al suo posto (1709-11), divenendo così il più importante giudice della Valtellina. L'ascesa sociale degli J. si rifletteva pure nei loro legami matrimoniali con le fam. Sprecher, Buol, Planta, Schmid von Grüneck e Schorsch. Nel XVIII e XIX sec. alcuni esponenti della fam. entrarono al servizio dei Paesi Bassi, di Genova e di Venezia. Johann Ulrich (1825-1911), tenente colonnello nell'esercito austriaco, fu l'ultimo discendente diretto di Jörg.

Riferimenti bibliografici

  • A. Sprecher, Stammbaum der Familie Jenatsch, ms., 1941 (BCGR)
  • Collenberg, Amtsleute
Link
Altri link
e-LIR