de fr it

Schwartz

Fam. di notabili grigionesi, chiamata anche Schwarz o Suarz, i cui membri acquisirono la cittadinanza in tutte e tre le Leghe, cioè a Davos, Spluga e Coira, così come nella Surselva. Flury, maestro a capo delle corporazioni, è attestato a Coira nel 1483. Nel 1537, 1545 e 1582 ottennero la cittadinanza di Coira membri delle fam. di Mutten, Parpan e Churwalden. Questi ultimi, originari della Valtellina, portavano il nome de Nigris o de Negri. Furono enfiteuti del convento di Churwalden e del convento di S. Nicola di Coira. Hartmann (1662), pastore rif., fu il capostipite del ramo più antico di Coira, che annoverò Consiglieri, cancellieri della Lega, funzionari valtellinesi e pastori. Spec. Georg Caleb (->) ricoprì numerose cariche. Nel 1609 Franziscus Niger, farmacista di Chiavenna, acquisì la cittadinanza di Coira e divenne il capostipite del ramo cadetto della fam., che comprese politici, ufficiali e medici. Nel 1685 Otto (->) venne nobilitato da Leopoldo I. Presiedette la Lega Caddea nel 1705 e suo figlio Otto (->) quella delle Dieci Giurisdizioni nel 1706. Entrambi ebbero un ruolo di rilievo nella guerra di successione spagnola. Anche i figli e gli abiatici del secondo Otto fecero parte del Consiglio, senza riuscire tuttavia ad accedere alle più alte cariche pubbliche né a Coira né nello Stato delle Tre Leghe.

Riferimenti bibliografici

  • Sammlung rhätischer Geschlechter, 1, 1847, 190
  • M. Valèr, Geschichte des Churer Stadtrates 1422-1922, 1922, 90
Link
Altri link
e-LIR

Suggerimento di citazione

Hilfiker, Max: "Schwartz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.11.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/021941/2011-11-21/, consultato il 21.10.2020.