de fr it

Vincenz

Fam. della Surselva, documentata anche nelle antiche forme rom. Centz o Tschegn. Nel XV sec. è attestata a Siat e più tardi a Sumvitg, Trun, Schlans, Andiast e Disentis; rami rif. sono menz. a Waltensburg/Vuorz e Luven (Vinzens). Nel 1726 il pres. della Lega Grigia Johann (->) e la sua fam., di Siat, furono elevati al rango nobiliare dall'imperatore con il titolo di baroni de V. von Hohenfriedenberg; questa linea si estinse nel 1743. Fra il XVI e il XX sec. la fam., oltre al già cit. pres. della Lega, annoverò numerosi Landamani nel com. giurisdizionale di Waltensburg, a Disentis e nella giurisdizione di Rueun e nel XVIII e XIX sec. ufficiali al servizio della Spagna e della Francia. Nel 1817 Balthasar de V. fu nobilitato con il titolo di barone von Freiberg. I V. non si imparentarono con fam. dirigenti dei Grigioni, tuttavia singoli esponenti si distinsero in ambito ecclesiastico e politico, come il vescovo Laurenz Matthias (->) e il Consigliere agli Stati Gion Clau (->).

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 936-943
  • P. A. Vincenz, «Zwei Offiziere der Familie Vincenz-Schlans im französischen Fremdendienst», in BM, 1940, 183-186
  • M. Defuns, «Josef Balthasar de Vincenz», in Igl Ischi, 50, 1964, 85-115
  • A. Maissen, Die Landrichter des Grauen Bundes, 1424-1799, 1990, 100-102
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Variante/i
Vinzens