de fr it

FrançoisDiday

10.2.1802 Ginevra, 28.10.1877 Ginevra, rif., di Bournens. Figlio di Jean-Louis, orologiaio e venditore di ferraglia, e di Marianne Ducommun, sarta. Celibe. Di origini modeste, D. non frequentò le scuole secondarie. Soggiornò nei Grigioni per imparare il ted., prese lezioni di disegno da Abraham Constantin e seguì i corsi della Soc. delle arti e quelli di alcuni paesaggisti (Charles-Joseph Auriol, Joseph Hornung e Wolfgang-Adam Töpffer), dei quali subì l'influenza. Nel 1823 lavorò nell'atelier di Antoine Gros a Parigi. Nel 1824, assieme ad Adrien Rival, ottenne una piccola borsa di studio per un soggiorno in Italia. I suoi lavori vennero notati dal pittore franc. Auguste Robineau. Fino al 1829 raffigurò paesaggi it. e composizioni alpestri dipinte nell'Oberland bernese, nella Savoia e nella regione lemanica. Attorno al 1830 il suo atelier era frequentato da numerosi allievi. D. divenne il capofila della scuola della pittura alpestre a Ginevra ed ebbe fra i suoi allievi Alexandre Calame. La sua pittura era caratterizzata da una luce armoniosa e temperata, priva dei forti contrasti di ombre e luci tipici di Calame. Membro dal 1854 del consiglio com. di Ginevra nelle file liberali, D. diede in legato la maggior parte del suo patrimonio alla città di Ginevra (Fondazione Diday), mentre una parte minore venne destinata alla Soc. delle arti (il nome di D. è legato a un concorso di pittura). Tenne mostre in Svizzera, a Parigi (medaglia d'oro, 1841; Legion d'onore per Le lac de Brienz, 1842), a Berlino e a Vienna (medaglia di bronzo all'Esposizione universale, 1873). Maggiore, fu ufficiale d'ordinanza del generale Guillaume-Henri Dufour durante la campagna del Reno.

Riferimenti bibliografici

  • Classe des beaux-arts de la Société des Arts, Ginevra
  • DBAS, 261 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.2.1802 ✝︎ 28.10.1877